Gibykaraoke

Chi di voi non ha mai cantato a squarciagola le hit del momento? Alcune fonti storiche ben accreditate, riferiscono che l'inventore del karaoke sia un antenato dello zio, tale zibynkhamon un egizio precario vissuto nel 2343 a.C. Solo in tempi moderni, una equipe di archeologi giapponesi ha riportato alla luce, in alcuni scavi dove si trovava l'antica Tebe sud (l'attuale Karnak), i suoi scritti ed hanno indebitamente copiato l'idea diffondendola in tutto il mondo, divenendone cosi gli ideatori.

Mentre attendete assieme a noi le dovute scuse da parte del popolo giapponese per questo increscioso furto storico, ecco a voi i link per ascoltare versioni cantate dallo Zio, che in più di qualche occasione si sono dimostrate migliori delle originali.

Non ci sarà  il domani

Io sono chi sono
non so neanche dove sono
la mia vita è il precariato
il futuro è cancellato

zio giby è arrabbiato
gli evasori hanno stancato
svegliatevi italiani
o non ci sarà  il domani
non lavatevene le mani
o non ci sarà  il domani

cancellando l'articolo 18
io me ne vado proprio sotto
mi sembra un complotto
mo m'avete proprio rotto
trema palazzo chigi
arriva lo zio giby

Capodanno VIP a Cortina

capodanno vip a cortina
io invece me ne resto in panchina
ci sono in giro auto da milioni
per due scontrini si lamentano gli evasori
povero politico senza macchina blu
adesso allo stadio vieni a piedi pure tu
con il governo che spende e spande
la gente si ritrova già  da tempo in mutande
ora basta con il rap senza senso
solo a sentirvi mi create uno scompenso
siete andati ve lo dico e non mi pento
ve lo confesso: ho perso solo tempo
Hey fibra, parlo anche con te
a fare le tue rime ci riesce anche il bidè
sul vocabolario ho visto non c'è
speperestirstico ma che cos'è?

Zio Giby รจ tornato

Zio Giby è tornato
e stavolta è più arrabbiato
con le rime che ho ideato
mettetevi tutti a un lato

palazzo chigi ti voglio sgomberato

assegni, stipendi, buste paga ai dipendenti
per me è tutta un'utopia
mentre qui io stringo i denti

-statevi attenti-

l'europa, il sogno dei politici
distruttori delle classi medio basse
strangolate dagli abusi e dalle caste
mi avete dissanguato con ste tasse

andate a governare sulla luna
almeno lì non ci fate paura
con le vostre leggi e endamenti
stiamo meglio senza presidenti

Rabbia repressa

E' passato solo un anno ma non è il mio compleanno
il mio rap ha conquistato ma il problema resta sempre il precariato
le canzoni che io canto ricevono consensi
le rime che io stilo causano dissensi
ai politici sono sgradito
perchè sono l'unico che punta contro di loro il dito
passo le giornate in riva al mare
perchè ho sempre qualche pietra da spostare!
leggera, media o pesante la più grossa la scaglio con le masse
contro chi gestisce le casse contro chi ci riempie di tasse
parlo con voi rapper italiani che restate con le rime tra le mani
la rivolta comincia da domani ribellatevi o libero i miei cani
e tu rapper commerciale che usi radio deejay per motivo personale
guanto di sfida, guanto di sfiga, tra noi due c'è sempre una diga
vai a sfidare digei angelo o quell'altro di cui non ricordo il nome
se provano a buttar giù due rime di sicuro fai la figura del *****

Poesia rapper

Una mattina mi sono svegliato e nel ghetto mi sono ritrovato
circondato da tanti amici che come me non si sentivano felici
abbandonato in questa decadenza urbana
cerco un lavoro per tutta la settimana
sono un precario dell'hip-hop
tra i disoccupati rapper sono al top
e quando i politici aumentano le tasse
mi fa incazzare la pigrizia delle masse
che resta sempre immobile anche quando gli svuotano le tasche
ed io avanti e dietro come in piscina mi faccio le vasche
aspettate un secondo, ho un'idea perdinci!
Vado al bar a comprare un bel gratta e vinci!
Speriamo che la fortuna non sia latitante
altrimenti mi ritrovo sempre e solo in mutande
lotterie, macchinette, bingo e gioco d'azzardo
l'ultima spiaggia per l'uomo rassegnato
il cui futuro ha la forma di un paesaggio desolato.
Uomo senza amore, lavoro, ne futuro
ma io qui resisto, non mollo e tengo duro
un consiglio lo zio giby ha da regalarti
come te, ce ne sono migliaia se può consolarti
non sprecare il tuo tempo chiuso nella disperazione
alza la voce e ribellati a questa situazione
zio giby in tanti anni ha imparato una lezione
non lasciare che la vita ti sprema come un limone
alzati in piedi comincia seriamente a lottare
senza cambiamenti il tuo futuro non potrà mai migliorare

 

Tutti i testi ed idee dello zio sono tutelate dal nuovo sistema di protezione dei diritti d'autore internazionale, lo Gibyright